KENZO TAKADA

‘La moda non è per pochi; la moda è per tutti’

Ricordiamo Kenzo Takada come un uomo gentile, dal sorriso contagioso, che chiunque cercava di raggiungere per portare il buonumore con sé e guardare il mondo con occhi nuovi, stupefatti. Una creatività poliedrica, che coinvolge vista, olfatto, tatto.
Approdato nella moda parigina negli Anni Sessanta, Kenzo ha saputo farsi riconoscere immediatamente con un negozio dal gusto inusuale, un fusion tra urbano, occidentale, orientale e l’alta moda: il Jungle Jap. Aveva appena aperto e aveva uno spettro di possbilità infinite; decise di fare alla sua maniera. E vinse.
Kenzo Takada ha conquistato La copertina di Elle Magazine già nel 1970 con la sua prima sfilata, un tripudio di contaminazioni artistiche specialmente legate a Henri Rousseau e al suo stile naïf. La maglieria di Kenzo sarà di ispirazione per gli stilisti ‘del futuro’ Rei Kawakubo e Yohji Yamamoto, sondando i terreni di New York e Tokyo, arrivando alle sponde di tutti i continenti.Le modelle non sfilano, ballano; l’abito non è solo un tessuto cucito, ma una storia, un gioco, un manifesto di libertà e armonia.
La moda diventava per tutti perché l’abito era necessariamente pratico e rilevante nel quotidiano.

Kenzo Takada
Kenzo Takada

Dalla spettacolarità delle sue sfilate, come nel ’79 in un tendone da circo, alla delicatezza del suo famosissimo Flower by Kenzo in memoria del suo compagno deceduto per Aids, Kenzo ci ha sempre ispirati a fare di tutto e di più, senza mai dimenticarsi dell’amore per la vita e gli altri, con riservatezza, quasi entrando in punta di piedi in ogni esperienza, e uscendone senza far rumore.
Anche dopo essersi ritirato dalle passerelle, questo messaggio continua ad essere espresso tramite i suoi oggetti per la casa, legati alla sua curiosità e la sua cultura.

Nell’ottica, Kenzo si affianca al colosso storico Masunaga e ci riporta nel mondo della moda con gusto ed elegnaza nella scelta dei colori e dei materiali, con serigrafie di classe e giochi di acetato e titanio come i suoi amati occhiali, indossati fino all’ultimo.

Il 4 Ottobre Takada ci lascia, le complicazioni dovute al Coronavirus l’hanno avuta vinta. La sua imponenza storica, culturale, il suo gusto e le innovazioni che ha apportato nel corso degli anni sapranno mantenere alto il suo nome e andranno avanti a insegnare alle generazioni future l’amore, lo stupore e la creatività che lo hanno sempre contraddistinto.

‘La moda è come il cibo, l’importante è non soffermarsi sullo stesso menu’.

Masunaga by KENZO TAKADA su MBO

( Gaia Galizia per MBOEyewear )

Kenzo Takada
Share this post

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart

Nessun prodotto nel carrello.

[]